Il Grand Tour enogastronomico delle Marche dura un anno. Si parte da Civitanova

Uno dei porti più colorati d’Italia, grazie al museo d’Arte urbana “Vedo a Colori” e alla street Art di Giulio Vesprini, sarà teatro di dibattiti, degustazioni, spettacoli per il fine settimana (14 e 15 di maggio) che vedrà Civitanova capitale dell’enogastronomia. La manifestazione, quest’anno dedicata a “Onde, impronte ed energie” si chiama Gustaporto, è promossa da Tipicità, ANCI Marche, con la collaborazione di Comune e Regione Marche (www.tipicitaexperience.it).

Al Mercato Ittico il 14 si parlerà dei nuovi equilibri ambientali, la “piazza a mare” si animerà nei due giorni con proposte gourmet di specialità marinare realizzate dagli chef di Civitanova. “L’uomo e il mare” è invece il titolo mostra fotografica proposta dal pescatore-fotografo Mario Barboni. Spazio anche alla “nuova sostenibilità”, tra laboratori di abbigliamento da riciclo, arte del mosaico e performance musicali.

E’ il primo degli eventi previsti nelle Marche per il Grand Tour Marche 2022. Venticinque tappe, da Civitanova all’Enosophia di Sant’Elpidio a Mare, dalla Festa del ciauscolo e del salame spalmabile di Sarnano alle Terre del Fungo di Cagli fino al Grappolo d’oro di Potenza Picena e Sibillini in rosa a Montedinove. Una “proposta endless”, che dura tutto l’anno, come ha spiegato Angelo Serri, direttore di Tipicità. Collaborano a Tipicità Experience anche i Comuni e le Unioni Montane aderenti al circuito, gli Atenei di Ancona, Camerino e Macerata.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima