La “nuova vita” di Boris Becker: insegna yoga (in cella)

Una vita di eccessi, soprattutto nelle spese, lo ha portato diritto davanti ai giudici di Southwork, che non hanno avuto pietà per lui. Tutto si può fare e dire a Londra, tranne dire bugie al Fisco. Condannato per bancarotta fraudolenta, Boris Becker, 54 anni, ex grande tennista, noto commentatore televisivo ed allenatore di Djokovic, deve scontare quattro anni di galera. Ha “cominciato da capo” nel carcere poco consigliabile di Wandsworth, tra violenze e sovraffolamento, poi trasferito a Huntercombe, un penitenziario a settanta chilometri dalla capitale inglese.

Il suo avvocato, Oliver Moser, ha riferito al quotidiano tedesco “Bild” che là dentro, in attesa di tornare davanti le telecamere della tv, insegna yoga e fitness per i suoi compagni di cella. Essendo stato un atleta, gli hanno chiesto anche una consulenza su come alimentarsi nella maniera migliore. Un nutrizionista insomma che fa una vita sana, tanto che ha perso otto chili in sei mesi. Becker vinse il primo Wimbledon a 17 anni ed è stato per la prima volta numero uno mondiale nel 1991. I divorzi “miliardari” a cui ha dovuto far fronte lo hanno portato fin qui.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima