Forza Italia a Sant’Elpidio per appoggiare il candidato Battilà. Marcozzi: “Per le scogliere già approntati 16 milioni di euro”

Alla conferenza stampa indetta da Forza Italia in occasione delle prossime amministrative di maggio per Porto Sant’Elpidio erano presenti i big del partito, dal commissario comunale Falzetta e vice commissario comunale Simone Mancini alla consigliera e coordinatrice provinciale di Fermo Jessica Marcozzi e l’Assessore regionale Stefano Aguzzi. Tutti per sostenere il candidato sindaco Gian Vittorio Battilà.  

E’ stata la consigliera Jessica Marcozzi a svelare uno dei nomi che andranno a comporre la lista di Forza Italia a sostegno di Battilà, cioè la giovanissima Ester Susanna Renzi, responsabile giovani di FI a Porto Sant’Elpidio. “La lista è fatta da professionisti, giovani lavoratori impegnati, persone molto competenti che si sono messe disposizione per la città. La presenza dell’assessore Aguzzi conferma la vicinanza della Regione al territorio fermano e alla città di Porto Sant’Elpidio, secondo comune per dimensioni demografiche della provincia di Fermo”.

La consigliera Marcozzi ha tenuto a ricordare inoltre l‘impegno che l’Ente regionale ha assunto per la tutela della costa di Porto Sant’Elpidio e per la sua rinascita. “Parola d’ordine è progettualità e non improvvisazione come è stato nel passato. La rinascita della costa è funzionale anche al rilancio turistico del comune di Porto Sant’Elpidio. La Regione tra fondi già stanziati nel 2020 e nel 2021 e quelli del PNRR, che sono ulteriori 8.5 milioni previsti solo per l’erosione della costa di Porto Sant’Elpidio, ha messo in campo una cifra complessiva di 16 milioni di euro. La gara d’appalto deve essere bandita entro maggio”. 

Per le politiche sulla formazione professionale l’assessore Aguzzi ha aggiunto sono stati stanziati 1.5 milioni di euro, per riqualificare e ricercare personale da formare ed inserire nelle imprese. 

Altro punto strategico è la ZES, la zona economica speciale, un’area geografica dove vengono applicati incentivi fiscali e doganali per attirare imprese ed investimenti, soprattutto dopo il cosiddetto fenomeno di reshoring (iter politico per l’attuazione della ZES avviato dalla stessa Marcozzi e da FI quando al dicastero per il sud e per la coesione territoriale sedeva l’on. Carfagna). “La ZES è uno strumento potente e fondamentale per far risalire la china delle imprese e della regione Marche, lo dicono anche i dati, ad oggi ci sono state circa 500 domande di imprese che hanno scelto di insediarsi in un regione dove la ZES è attiva”. 

Ha concluso il meeting il candidato sindaco Gian Vittorio Battilà rivendicando con orgoglio che la sua coalizione è stata la prima ad avere pubblicato un programma elettorale esaustivo e con un metodo che dà una visione strategica alla città. Aspetti fondamentali per il rilancio della città sono lavoro, sociale, turismo e sicurezza. 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts