Olio d’Abruzzo, presto un’Igp per valorizzare un prodotto d’eccellenza

​Settima regione italiana per quantità di olio prodotto, ​l’Abruzzo vuole fare passi in avanti. Il vicepresidente della Regione Abruzzo con delega all’Agricoltura​,​ Emanuele Imprudente​, ha annunciato di essere “al lavoro per presentare la richiesta di riconoscimento della Indicazione Geografica Protetta (IGP) unica per tutto l’Abruzzo​”. Si chiamerà “Olio d’Abruzzo”, ​”​perché rappresenta un importante strumento di comunicazione, differenziazione, qualificazione e valorizzazione delle produzioni olivicole del nostro territorio​”. “​​La nuova Igp insieme alle tre Dop regionali (Aprutino-Pescara, Colline Teatine e Pretuziani delle Colline Teramane) potrebbe raggiungere in futuro percentuali di produzione importanti per la nostra regione​”. 

​Al “Sol&Agrifood”​, il settore dedicato all’olio del Vinitaly di Verona, sono stati assegnati ​riconoscimenti per l’extravergine fruttato leggero​ (premio al frantoio Di Mercurio di Penne)​ e per l’extravergine fruttato medio​ (premio ​all’azienda agricola Tommaso Masciantonio di Casoli​, in provincia di Chieti.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

“Una noche con Sergio Bernal” a Fermo

Si illumina Villa Vitali, a Fermo, con il ballerino spagnolo Sergio Bernal. Civitanova Danza – festival dedicato al maestro Enrico Cecchetti, realizzato su iniziativa di Civitanova Marche, dell’Azienda Teatri di

Lasciate sbocciare i cento fiori

E’ stata inaugurata la mostra d’arte “Lasciare sbocciare i cento fiori” (da una famosa frase di Mao): verrà ospitata all’auditorium Sant’Agostino di Civitanova Alta. Il percorso esplora