I paesaggi dolenti e i non-luoghi di Piovaccari in mostra al Pallavicini 22

“Strappare con cura, sospesi nel vuoto” è la mostra che la galleria Pallavicini 22 dedica dal 10 al 25 giugno 2023 (da martedì a domenica, 17-20, a cura di Roberto Pagnani e con testo critico di Sabina Ghinassi) al “lavoro sui margini” (tra fotografia e installazione, disegno e pittura, natura e artificio) di Luca Piovaccari.

“Una dichiarazione di poetica del suo cammino di transumante silenzioso” che gli ispira “paesaggi dolenti e dimessi, architetture interrotte da recinzioni, attraversate da segni antropici, edifici e manufatti del nostro territorio; non luoghi post rurali che affollano il nostro paesaggio abituale e diventano residui, aggrediti dalle piante pioniere sino a scomparire, o talmente uniformi dal diventare neutri, quasi trasparenti”.

La mostra è patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna e del Comune di Ravenna, Assessorato alla Cultura, oltre che dall’Accademia di Belle Arti di Ravenna e dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico. Luca Piovaccari è nato a Cesena nel 1965 (www.lucapiovaccari.com).

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Tourgustando con gli over 65

Con la conclusione del ciclo di appuntamenti primaverili di “Tourgustando – Percorsi Culturali ed Enogastronomici”, inserito nell’ambito del più strutturato Progetto “Attivi si Nasce”, il

Veregra Street Festival al via

Stasera anteprima (alle 21,30) a Civitanova della 26esima edizione del festival Veregra Street: il Varco sul Mare si trasformerà in un teatro a cielo aperto