Il grande cuore di Civitanova per l’Ucraina: è una gara di solidarietà attraverso il Centro istituito in Comune. Ecco a chi rivolgersi

Arivano i primi aiuti per l’Ucraina da parte di privati e aziende civitanovesi. Il Centro di raccolta istituito dal Comune con Protezione Civile, Caritas diocesana, Croce Verde e SVAU ha già ricevuto numerose chiamate da parte di gente che vuole partecipare a questa gara di solidarietà: persone che vogliono donare cibo e messo a disposizione alloggi, oltre a volontari che si propongono addirittura di fare la spola, per portare aiuti, con il Paese ferito dalla guerra.

“Non avevo dubbi sul grande cuore della gente civitanovese – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica – Stiamo per dare avvio ad una raccolta fondi per poter offrire un ulteriore aiuto concreto al popolo ucraino sostenendo interventi di assistenza umanitaria ed emergenziale” che ha inviato a queste persone “un sentito ringraziamento” a nome della città.

Per l’iniziativa a sostegno del popolo ucraino, i cittadini potranno contattare il Comune ai numeri telefonici 0733 822229/822248 dal lunedì al venerdì con orario 9-12 o scrivere a sosucraina@comune.civitanova.mc.it. In alternativa, tutti i giorni con orario 9-12 e 15-18, i cittadini potranno rivolgersi alla Protezione Civile ai numeri 329.9016100 – 338.4169961, alla Caritas 347.8911558, alla Croce Verde 371.5462568 o alla SVAU 339.1607625.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima