Il premio Cultura Unitre 2022 al Maestro Di Bella. “Solo qui avverto quell’armonia interiore necessaria al mio lavoro di musicista”: così ha omaggiato la sua città

Raffinato musicista, pianista di talento, il Maestro Lorenzo Di Bella verrà insegnito venerdì (alle 21,15 presso il Teatro Annibal Caro) di un prestigioso riconoscimento in apertura della 14esima stagione di Civitanova Classica Piano Festival. Il premio alla Cultura è stato creato dall’Unitre di Civitanova di cui è presidente Marisa Castagna, con la collaborazione dell’amministrazione comunale e dell’azienda Teatri di Civitanova. Due anni fa ad essere premiata è stata la dottoressa Enrica Bruni, storico dell’arte e direttore della pinacoteca civica Marco Moretti, per essersi distinta nella tutela e valorizzazione del patrimonio artistico e per la rivalutazione del museo cittadino. La seconda edizione del Premio ha visto insignito il professore Umberto Piersanti, poeta e scrittore marchigiano di fama internazionale, nel 2005 candidato al Premio Nobel per la Letteratura. 

Lorenzo Di Bella ha collaborato con importanti direttori d’orchestra, ha tenuto recital per le maggiori società concertistiche italiane, nei più grandi teatri e con importanti orchestre italiane ed estere. É docente di pianoforte presso il conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro ed è direttore artistico dell’Accademia Pianistica delle Marche di Recanati.

In una recente intervista a www.22periodico.it il Maestro Di Bella ha speso parole importanti per la sua città: “Civitanova è vivace, dinamica da sempre. E’ disposta strutturalmente ad accogliere e promuovere. Ho la fortuna anche di essere nelle Marche, un territorio che, a mio parere, va visto e sentito nella sua totalità, dove anche la ricchezza visiva del nostro paesaggio si trasmette all’interiorità della gente”.

“Solo qui avverto quell’armonia interiore necessaria al mio lavoro di musicista – ha aggiunto – La qualità di vita è, inutile dirlo, molto alta. Quando mi capita di ospitare colleghi e artisti, provenienti sia dall’Italia che dall’estero, tutti mi dicono a posteriori di conservare un ricordo particolare, un piacere unico di questa terra. E’ una sensazione che terranno addosso per sempre, un tratto indelebile di gentilezza”.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

“Ensueños de amor” incanta Roma

Il Teatro di Villa Torlonia è stato il magnifico scenario per una rappresentazione unica. “Ensueños de amor”, la meravigliosa opera del maestro Luis Humberto Salgado,

L’omaggio di Civitanova a Pollastrelli

Civitanova renderà omaggio al Cavaliere Giorgio Pollastrelli, presidente storico della sezione Anac, Cavalleria militare marchigiana domenica prossima alle ore 10.30, in Piazza Abba, dove si