Virgen de la Cabeza, è ora che sia Festa di Interesse Turistico Internazionale

“Cerchiamo adesso un riconoscimento internazionale, che sia dichiarata Festa di Interesse Turistico Internazionale: abbiamo ottocento anni e un intorno meraviglioso, il Parco Naturale della Sierra di Andújar”. Il sindaco di Andújar, Pedro Luis Rodríguez, ha lanciato la proposta per il pellegrinaggio spagnolo più antico, quello della Virgen de la Cabeza, che si celebra l’ultima domenica di aprile ed è seguito da centinaia di migliaia di fedeli, a piedi o a cavallo.

Da Andújar fino alla Basilica di Nostra Signora della Cabeza sono venti chilometri, che si percorrono attraverso gli uliveti di cui la provincia di Jaen è regina, con canti e balli di flamento e una festa popolare fatta anche di eccellenze gastronomiche locali.

Fu Papa Benedetto XVI a concedere la “Rosa d’Oro” alla Virgen de la Cabeza (solo 17 santuari al mondo hanno il riconoscimento di fede, tra cui Fatima) e ne fu cronista, in uno dei primi pellegrinaggi l’autore del “Don Chisciotte”, Miguel de Cervantes. Dopo due anni di pandemia, la “Morenita”, come viene chiamata la Vergine, è stata portata in processione quest’anno per la gioia dei fedeli.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Nell’olimpo della Dea

(articolo di Giovanni Rodolfi) – Quanti anni sono passati dalla partita contro il Malines. Quante cose sono cambiate. Quanti tifosi sono passati. Di fatto c’è