La partita dell’Accoglienza, a Porto San Giorgio è andato in scena il calcio che unisce

Un arbitro speciale, il ds della Civitanovese Giulio Spadoni, un giornalista sensibile alle tematiche sociali quale Andrea Busiello, e tanti ragazzi che hanno onorato lo sport divertendosi, sono stati i testimonials di un’iniziativa meritoria che speriamo abbia un seguito. La Partita dell’accoglienza e dell’integrazione, che è stata giocata domenica scorsa al Comunale di Porto San Giorgio è stata un successo.

Un evento patrocinato dalla Regione Marche (voluto dalla consigliera Jessica Marcozzi e dal suo caposegreteria Giuseppe Maccarone) in cui si è parlato anche di calcio come strumento di integrazione sociale. Hanno partecipato diversi personaggi noti del calcio marchigiano come mister Gianluca Fenucci e il presidente della Civitanovese Mauro Profili. Ha ospitato l’evento la Sangiorgese Calcio di patron Zega.

I veri protagonisti sono stati però i ragazzi della Sa Castelfidardo progetto Frolla, a cui si sono aggiunti altri ragazzi speciali, guidati da mister Gianluca Di Lorenzo e dal responsabile Maurizio Barontini. Tutti insieme per un obiettivo. Per la cronaca, la partita è terminata in pareggio, cinque a cinque, con un calcio di rigore quasi a tempo scaduto. E alla fine dei graditi regali offerti da Clemente Monini di Piane di Falerone. 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

“Una noche con Sergio Bernal” a Fermo

Si illumina Villa Vitali, a Fermo, con il ballerino spagnolo Sergio Bernal. Civitanova Danza – festival dedicato al maestro Enrico Cecchetti, realizzato su iniziativa di Civitanova Marche, dell’Azienda Teatri di

Lasciate sbocciare i cento fiori

E’ stata inaugurata la mostra d’arte “Lasciare sbocciare i cento fiori” (da una famosa frase di Mao): verrà ospitata all’auditorium Sant’Agostino di Civitanova Alta. Il percorso esplora