Boom Ciarapica, vicino alla riconferma al primo turno. Sarà ballottaggio con la Paglialunga. Flop Silvia Squadroni

​C’è andato vicino, Fabrizio Ciarapica, ad essere riconfermato al primo turno. Un notevole risultato il 46,59% (8401 voti) che dimostra come gli attacchi personali a lui diretti e i toni accesi nelle campagne elettorali di qualche avversario alla fine, nelle urne, contino poco.

Con queste percentuali (era stato il 35% cinque anni fa) Civitanova ha espresso un gradimento chiaro all’attuale sindaco, che andrà al ballottaggio con la candidata della sinistra, Mirella Paglialunga (31,18%, 5622 voti). Flop dell’avvocato Silvia Squadroni (solo 13,88%, 2503) rimarcato, nei commenti, dalla stessa Paglialunga: un accordo elettorale peraltro già paventato prima del voto non darebbe la maggioranza.

Morgoni si ferma al 2,85% e Paolo Squadroni  al 3,93%. Proprio quest’ultimo attacca, forse amareggiato: “I civitanovesi votano tappandosi occhi, orecchie e bocca”. Ma forse, più semplicemente, hanno voluto dare continuità a un lavoro, quello di Ciarapica, già iniziato. Video, “fuori onda” e attacchi basati non su fatti concreti, anzi, sono serviti solo a rafforzare la posizione del sindaco uscente, che in campagna elettorale ha tenuto volutamente un profilo basso e si è così conquistato anche quell’area moderata che è il vero segreto degli exploit nelle urne. Ovunque: Civitanova non poteva essere un’eccezione.

Primo partito in città è Fratelli d’Italia (12,57%), secondo il Pd (11,83%) tallonato dalla civica di Ciarpaica “Civitanova Unica” con l’11,56%.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima