Siccità, Spagna con riserve idriche sotto il 40%

Le riserve idriche spagnole sono al 39,2%, venti punti sotto la media di questo ultimo decennio, che significa che prima o poi ci saranno restrizioni come trent’anni fa, con conseguenze drammatiche per l’agricoltura. Siccità estrema, ma anche “cattiva gestione e consumo eccessivo di acqua” come sostengono gli ecologisti. Galizia, Castiglia e León, Estremadura, Andalusia, Catalogna e Navarra sono le regioni più colpite. 

Nel suo ultimo rapporto l’Osservatorio dell’Unione europea per la Siccità ha sottolineato che in difficoltà è il 45% del territorio Ue, con un 15% in condizioni critiche. Italia (tutti hanno visto le immagini del Po senz’acqua) e Spagna i Paesi più colpiti, ma anche la Francia sta battendo tutti i record, soprattutto nelle regioni meridionali.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

“Ensueños de amor” incanta Roma

Il Teatro di Villa Torlonia è stato il magnifico scenario per una rappresentazione unica. “Ensueños de amor”, la meravigliosa opera del maestro Luis Humberto Salgado,

L’omaggio di Civitanova a Pollastrelli

Civitanova renderà omaggio al Cavaliere Giorgio Pollastrelli, presidente storico della sezione Anac, Cavalleria militare marchigiana domenica prossima alle ore 10.30, in Piazza Abba, dove si