Tennis, Alcaraz numero uno al mondo. E’ il più giovane di sempre

​​A ​Flushing Meadows​ chi vinceva diventava il numero uno del tennis mondiale. Di fronte un ragazzino di 19 anni, quattro mesi e sei giorni, Carloz Alcaraz da Murcia e un norvegese, Casper Ruud. Lo spagnolo ha sconfitto la stanchezza per un torneo infinito – era andato al quinto set tre volte nella competizione -, controllato il più esperto avversario, ​giocato con la consueta classe, e alla fine vinto gli US Open.

Sul tetto del mondo va dopo tre ore e venti di gioco il più giovane di sempre (punteggio 6-4, 2-6, 7-6, 6-3)​, un predestinato come si dice in queste occasioni, più di Lleyton Hewitt, che​ ​diventò ​il miglior tennista anni fa a 20 anni e 9 mesi. ​E’​ il primo slam della carriera ​per lo spagnolo, il primo​, perchè ne vincerà quanti Rafa Nadal, o quasi, il suo “maestro e ispiratore” per tenacia, volontà, giocate.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

A Civitanova l’antologia di Sauro Cecchi

Dal 21 aprile al 5 maggio, l’ex chiesa di Sant’Agostino di Civitanova Alta ospiterà “Antology”, la mostra dell’artista marchigiano Sauro Cecchi, patrocinata dal Comune di