La Pinacoteca acquisisce un’altra opera di Fazzini, “lo scultore del vento”

La Pinacoteca civica Marco Moretti di Civitanova Alta ha aggiunto alla sua collezione una preziosa scultura, realizzata dallo scultore marchigiano Pericle Fazzini e acquistata dal Comune di Civitanova per incrementare il patrimonio artistico del museo cittadino. Nei giorni scorsi, il sindaco Fabrizio Ciarapica, assieme al nipote dello scultore Emanuele Buzzanca Fazzini, ha preso parte con il direttore della pinacoteca Enrica Bruni alla posa dell’opera stessa. 

“La nostra istituzione – sottolinea il sindaco – negli ultimi anni ha accettato la sfida di aggiornarsi e da entità statica si è riformata in una istituzione dinamica dotata di una propria specificità che svolgendo al meglio le ampie funzioni museali di conservazione, ricerca, conoscenza, trasmissione del sapere, ha centrato tutti gli obiettivi proposti dal direttore Enrica Bruni e condivisi da questa Amministrazione con l’Azienda Teatri di Civitanova”. 

“Non posso che apprezzare lo sforzo e l’intento che ha permesso di avere nel nostro museo una scultura di così grande valore e significato storico-artistico – le parole del direttore Enrica Bruni – che non mancherà di raccogliere apprezzamenti da parte degli esperti, ma anche da parte di tutti i nostri concittadini. Pericle Fazzini è stato un artista di grande talento, tra i maggiori e celebri esponenti della scultura internazionale, che si è distinto per la realizzazione di prestigiosi progetti monumentali tra cui ricordo per tutti la Resurrezione dell’Aula Paolo VI in Vaticano. Di questo prodigioso artista, che nel ’36 Giuseppe Ungaretti definì lo “scultore del vento”, da oggi abbiamo un bronzo che rappresenta con grande forza dinamica la lotta di due cavalli selvaggi”. 

“L’idea che ha guidato il progetto culturale legato alla pinacoteca civica è quello di rivalutare e promuovere le eccellenze artistiche che hanno scritto la Storia dell’Arte del Novecento italiano – le parole del presidente dei Teatri Maria Luce Centioni – e questo piano è abbracciato dal nostro cda, vista la sua valenza culturale ed educativa. Da un lato la pinacoteca è testimone attiva della nostra storia e funge da rappresentanza della nostra Civitanova, dall’altro interviene e orienta il territorio verso nuove e ambiziose realizzazioni culturali”.

“Le opere di mio nonno – dice Emanuele Buzzanca Fazzini – sono esposte al Moma di New York, al Museo d’Arte Moderna di Parigi, al Momat di Tokyo, e in moltissimi altri prestigiosi musei del mondo, e sono felice che a 110 anni dalla nascita di nonno, un museo così dinamico e così bene organizzato come la pinacoteca civica Marco Moretti, esponga una sua scultura che bene si integra e arricchisce questa collezione di tutto rispetto”. 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Tourgustando con gli over 65

Con la conclusione del ciclo di appuntamenti primaverili di “Tourgustando – Percorsi Culturali ed Enogastronomici”, inserito nell’ambito del più strutturato Progetto “Attivi si Nasce”, il

Veregra Street Festival al via

Stasera anteprima (alle 21,30) a Civitanova della 26esima edizione del festival Veregra Street: il Varco sul Mare si trasformerà in un teatro a cielo aperto