Riqualificazione urbana, Civitanova è una città a colori

Se si vede a colori, la città è più bella. E’ un progetto che Civitanova porta avanti da vario tempo con l’artista, grafico e architetto Giulio Vesprini. Il nuovo percorso turistico-culturale ed istituzionale “Museo d’Arte urbana – Vedo a Colori” avrà due nuove tappe: la rampa pedonale del sottopasso “Esso” sulla SS16 e il playground su pista per il pattinaggio nel quartiere Fontanelle, come ha confermato l’Assessore al Verde pubblico e Decoro urbano, Giuseppe Cognigni. Da novembre si interverrà quindi sul lato est parallelo alla rampa pedonale del sottopasso, dove è prevista una prima opera di ripulitura, sistemazione del verde, delle luci e delle telecamere e per poi passare all’abbellimento attraverso le opere grafiche. Parallelamente, inizierà la ripulitura del playground su slargo interno al parco di zona Fontanelle, similmente a quanto avvenuto per lo skate park di via Mandela.

Il progetto “Vedo a colori”, partito dall’area portuale ha poi avuto il suo sviluppo negli edifici scolastici, sottopassi e parchi pubblici. In oltre un decennio di attività più di 100 artisti italiani sono stati invitati a dipingere a Civitanova, 15 collaboratori a rotazione in 11 anni di lavoro, 2.000 mq di superficie dipinta su tutto il molo est, 20 pareti dei cantieri navali dipinte, 8 pareti delle scuole dell’Istituto comprensivo “Via Ugo Bassi” rese a loro volta espressione dell’arte di strada. Civitanova vanta un innovativo disegno di rigenerazione urbana e di dialogo sociale, che raggiunge sia i luoghi della tradizione, sia i luoghi più dimenticati delle periferie.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

A Civitanova l’antologia di Sauro Cecchi

Dal 21 aprile al 5 maggio, l’ex chiesa di Sant’Agostino di Civitanova Alta ospiterà “Antology”, la mostra dell’artista marchigiano Sauro Cecchi, patrocinata dal Comune di