Aeroporto di Budapest, green e in crescita

L’aeroporto di Budapest è già uno dei 58 più virtuosi in ambito ambientale. In tre anni sarà dotato di 176 nuovi punti di ricarica per auto elettriche. Uno schema di sviluppo supportato finalmente anche dai numeri: l’incremento passeggeri ( 997.454 in totale tra arrivi e partenze) nel mese di aprile ha fatto registrare un +1400% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Chris Dinsdale, CEO dell’aeroporto, ha dichiarato recentemente: “I prossimi anni saranno tutti rivolti a qualità dei servizi e crescita, che non è possibile senza ambizioni di sostenibilità a lungo termine”.

Il Ferenc Liszt ha ripreso i voli per Riga, Tel Aviv e Varsavia e cominciato con i collegamenti stagionali che collegano Budapest alle italiane Rimini e Alghero e a Corfù, Chania, Palma di Maiorca, Rodi, Zara, Abu-Dhabi, Podgorica, Stoccolma, Nantes, Burgas.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

A Civitanova l’antologia di Sauro Cecchi

Dal 21 aprile al 5 maggio, l’ex chiesa di Sant’Agostino di Civitanova Alta ospiterà “Antology”, la mostra dell’artista marchigiano Sauro Cecchi, patrocinata dal Comune di