Il celebre violinista ungherese György Lakatos ospite di Civitanova e dell’Accademia Liszt

Il sindaco di Civitanova, Fabrizio Ciarapica, ha ricevuto sabato scorso in Comune, un ospite d’eccezione che soggiorna in questi giorni in città, il celebre violinista ungherese M° György Lakatos, invitato dal M° Ing. Massimo Rogante, presidente Onorario dell’Academy Liszt Music Art (ALMA), il prestigioso Ente organizzatore del Premio internazionale Liszt https://www.premioliszt.it. 

Il M° Lakatos, concertista virtuoso che ha ricevuto numerosi riconoscimenti in tutto il mondo, collabora come esperto all’interno del progetto europeo D.E.E.P. (Digital English Environment and Process of Inclusion) finanziato dall’Unione Europea ed organizzato dal Project Manager dell’ALMA Alceste Aubert, riguardante l’internazionalizzazione e nuovi approcci metodologici nel campo dell’educazione degli adulti. Il violinista ha recentemente realizzato una sua versione per violino della Romanza in Mi bemolle per pianoforte del M° Rogante. 

“Alma – spiega Rogante – è fermamente impegnata nella promozione, valorizzazione e sviluppo del proprio territorio attraverso il confronto con altri Paesi e associazioni, perciò partecipa ad un progetto Erasmus riguardante le metodologie di lavoro nel campo dell’educazione degli adulti”. 

“A nome della città tutta esprimo il benvenuto al M° Lakatos – ha detto il sindaco Ciarapica. Sono onorato di poter condividere questa bella esperienza culturale insieme all’Ing. Rogante, e sono certo che questo nuovo sodalizio saprà essere foriero di nuove prospettive e sinergie”.

Nella foto, il M° Ing. Massimo Rogante insieme al M° György Lakatos, nell’incontro di rappresentanza col Sindaco di Civitanova Marche Fabrizio Ciarapica.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Willem de Kooning e l’Italia

Alle Gallerie dell’Accademia  di Venezia (tutti i giorni dalle 8.15 alle 19.15, tranne il lunedì 8.15-14, aperta fino al 15 settembre) è stata inaugurata la

Residenze digitali, Amat premia un fanese

Premiata la creatività marchigiana nella quinta edizione di Residenze Digitali, una chiamata nazionale agli artisti della scena contemporanea che vogliano espandere i propri confini esplorando lo spazio

Claudio Bisio, come raccontarsi male

Martedì 23 e mercoledì 24 aprile, alle ore 21.15, salirà sul palco del teatro Rossini di Civitanova Marche un Claudio Bisio accattivante, carismatico e irriverente con La mia vita