La Croazia entra nell’area Euro

Ventesimo membro per l’area Euro. E’ la Croazia, entrerà nel club dal primo gennaio del prossimo anno (con ratifica Eurofin il 12 luglio) dopo il parere della Commissione Europea. “Soddisfa i quattro criteri di convergenza (stabilità dei prezzi, sostenibilità delle finanze pubbliche, tasso di cambio, tassi di interesse a lungo termine) e la sua legislazione è pienamente compatibile con i requisiti del Trattato e dello Statuto del Sistema europeo delle banche centrali-Bce”.

Paolo Gentiloni, commissario Ue per l’Economia, ha ricordato ieri che l’euro esiste come valuta fisica da vent’anni ed è usato da 340 milioni di cittadini. La Croazia è un Paese stabile, con un rapporto Pil-debito pubblico non a rischio. Punti deboli, sottolinea la Commissione, imprese che vanno gestite meglio e la corruzione, oltre a bassi livelli di occupazione.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima