San Severino, anche Sgarbi vota per i referendum. Ma l’affluenza è solo al 17%

Anche il critico d’arte Vittorio Sgarbi, che in passato è stato sindaco di San Severino Marche e che ha eletto da tempo la sua residenza in città, si è recato alle urne, domenica scorsa, per rispondere ai quesiti referendari.

Ma l’affluenza nei 13 seggi aperti n tutto il territorio comunale per il referendum day è stata molto scarsa: solo il 17% degli aventi diritto, vale a dire 1.618 su 9.503 cittadini settempedani che erano chiamati ad esprimersi, di cui 4.603 uomini e 4.900 donne. 

Nello specifico sono state 1.617 le persone che hanno dato il proprio voto per i referendum numero 1 e 2, 1.616 per il referendum numero 4 e 1.618 per i referendum numero 3 e 5. In tutti i casi sono andati alle urne più uomini (850 la media) che donne (767). 

Maggior numero di schede raccolte al seggio numero 4, con 183 cittadini recatisi alle urne. Il seggio dove si è votato di meno invece è stato il seggio numero 10 con soli 91 cittadini alle urne.

(nella foto: Anche Vittorio Sgarbi alle urne a San Severino Marche. A San Severino Sgarbi ha presentato alla stampa al teatro Feronia il nuovo museo Marec (l’arte recuperata dal sisma) di cui è stato consulente).

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Trent’anni dopo Hank è vivo

Nuove edizioni dei suoi capolavori, uno spettacolo teatrale di Roberto Galano dal titolo significativo, “Una notte con Hank” (e il suo piccolo uccello azzurro nel