Istituto Italiano di Cultura di Praga, da qui cominciò tutto. Cento anni fa

Cento anni di Cultura e incontri, in rappresentanza di un Paese meraviglioso. Li festeggia L’Istituto Italiano di Cultura di Praga, primus inter pares, a cui sono poi seguite ben 84 aperture di sedi “colleghe” nel mondo, in cinque continenti e altre sei sono in dirittura d’arrivo: Almaty, Amman, Bangkok, Hanoi, Miami e Sarajevo.

L’importanza di questa prima apertura un secolo fa è stata sottolineata nell’evento alla Farnesina (Sala Aldo Moro) “Cento anni di diplomazia culturale”, dibattito organizzato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, introdotto dal Direttore Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale, Amb. Pasquale Terracciano.

Hanno preso parte all’evento il Direttore Generale dei Musei del MIC Massimo Osanna, la Dott.ssa Brunella Fusco del Campania Teatro Festival, il Direttore Claudio Longhi, l’attore Toni Servillo per il Piccolo Teatro di Milano e il Direttore Generale del Teatro San Carlo Emmanuela Spedaliere. Il prossimo anno sarà quello delle celebrazioni, in collaborazione tra gli IIC e il Ministero della Cultura, la Fondazione Cinema per Roma, l’Accademia Chigiana, il Piccolo Teatro di Milano, il Teatro di San Carlo di Napoli, Romaeuropa Festival, la Società dei Concerti di Milano, ANICA, Fondazione Torinomusei, ItaliaFestival e altre realtà culturali di grande livello.

Per il centenario dell’IIC di Praga ecco i prossimi eventi: 1-2 dicembre: spettacolo teatrale Le voci di Dante”, prodotto dal Piccolo Teatro di Milano con la partecipazione di Toni Servillo, che parteciperà con un suo film anche all’inaugurazione del MittelCinemaFest; 18 dicembre: concerto dell’Orchestra del Teatro di San Carlo diretto da Maurizio Agostini, presso l’Auditorium Rudolfinum di Praga; inaugurazione dell’esposizione del “Presepe del Re”, uno spettacolare presepe napoletano realizzato con i pastori settecenteschi e ottocenteschi raccolti nel 1911 dall’etnologo Lamberto Loria, in occasione della Mostra di Etnografia italiana tenutasi a Roma per il Cinquantenario dell’Unità d’Italia.

La mostra è in collaborazione con il Ministero della Cultura, allestita presso la Cappella dell’Istituto Italiano di Cultura a Praga.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

“Ensueños de amor” incanta Roma

Il Teatro di Villa Torlonia è stato il magnifico scenario per una rappresentazione unica. “Ensueños de amor”, la meravigliosa opera del maestro Luis Humberto Salgado,

L’omaggio di Civitanova a Pollastrelli

Civitanova renderà omaggio al Cavaliere Giorgio Pollastrelli, presidente storico della sezione Anac, Cavalleria militare marchigiana domenica prossima alle ore 10.30, in Piazza Abba, dove si