Civitanovesi illustri, il premio Città-Cultura-Solidarietà 2023 va all’ing. Rogante

La nona edizione del premio Città-Cultura-Solidarietà è stato consegnato ieri presso il cine-teatro Cecchetti all’ingegnere Massimo Rogante. Il riconoscimento è pensato dall’associazione Arte e rivolto ai civitanovesi che si sono distinti per il loro impegno in società.

“Oggi siamo qui per ringraziare un civitanovese che ha portato in giro per il mondo il nome della nostra città – ha commentato il sindaco, Fabrizio Ciarapica – L’istituzione di questo riconoscimento ci dà l’opportunità di scoprire ogni anno una personalità della nostra città, che si è distinta nel campo sociale, culturale e della solidarietà. Nel lontano 1971, fu proprio un altro eccellente civitanovese, il giornalista Giampiero Cavalli, a farci capire l’importanza di conoscere i civitanovesi nel suo libro ‘Una città di personaggi’. Cavalli sosteneva che conoscere alcune personalità potesse aiutarci, meglio di tante analisi o parole, a conoscere le caratteristiche essenziali della nostra città e a dirci come funziona il suo grande cuore. E anche per noi è così”.

“A nome del nostro cda e della direttrice Paola Recchi (presente in sala, ndr) esprimo tutta la nostra gratitudine per questo premio – le parole della presidente dell’Azienda dei Teatri Maria Luce Centioni – Questo riconoscimento è un segno concreto di quello che tutti noi dobbiamo fare: promuovere, divulgare e sostenere la cultura di un territorio prezioso come il nostro”.

L’ingegner Rogante, ringraziando la famiglia per l’appoggio negli studi strutturati in varie discipline e i maestri che nel tempo si sono succeduti, ha dedicato il premio alla moglie “che mi ha stimolato e sostenuto con un supporto fondamentale”. 

Il sindaco Ciarapica con l’ing. Rogante

Massimo Rogante è dottore di ricerca in ingegneria nucleare, ingegnere meccanico e Premio Marchigiano dell’Anno 2018. Maestro di pianoforte e presidente onorario dell’Academy Liszt Music Art, è pioniere di applicazioni industriali delle tecniche neutroniche, componente italiano del Comitato scientifico internazionale del Centro Neutronico di Budapest, componente del Centro internazionale di Studi sulla Sindone, del Comitato scientifico di selezione del Centro di acceleratori e metodi analitici nucleari, Istituto di fisica nucleare della Repubblica Ceca, dell’Associazione italiana nucleare, della Società nucleare ungherese, della Società croata per le tecnologie meccaniche, dell’Accademia marchigiana di Scienze, Lettere ed Arti, dell’Accademia georgica Treiensis e dell’Accademia dei Catenati.

Autore di più di 300 pubblicazioni scientifiche e tecniche, ha inoltre creato un nuovo semplice metodo per un’efficiente organizzazione del processo d’apprendimento, metodo sperimentato e utilizzato in Italia da anni: un articolo su tale metodo è in corso di imminente pubblicazione su rivista scientifica e sarà liberamente disponibile per tutti. Referee e componente del Comitato editoriale di varie riviste scientifiche internazionali, è organizzatore, co-organizzatore e componente del Comitato scientifico di numerose conferenze internazionali, di cui 25 nella sola Croazia, dove lo scorso anno è stato celebrato all’università di Spalato tale speciale Anniversario d’Argento.

“Massimo Rogante – come ha spiegato la presidente dell’associazione Arte Anna Donati – è un nome molto conosciuto e stimato in città ed è apprezzato per le sue notevoli doti scientifiche, ma anche per il grande piglio culturale e artistico. C’è un’innumerevole serie di motivi che ci spingono, con grande  piacere, a conferire a lui un premio che vuole rendere omaggio ai personaggi che onorano la nostra amata Civitanova”. 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Valeriano Trubbiani ritrova la sua Città

(articolo di Maurizio Verdenelli) – Valeriano, il ragazzo di Villa Potenza, ritorna a Macerata. L’allievo dello scultore ‘del marmo’ De Angelis, varca quei pesanti Cancelli