San Severino e il mondo della musica in lutto per la scomparsa del Maestro Simone Montecchia

Ha destato profondo dolore nella comunità settempedana la notizia dell’improvvisa scomparsa del maestro Simone Montecchia, già direttore del coro Tourdion Ensemble del Corpo filarmonico bandistico Città di San Severino Marche.

Il sindaco, Rosa Piermattei, unitamente al vice sindaco e assessore alla Cultura, Vanna Bianconi, e a nome dell’Amministrazione comunale tutta, ha voluto esprimere tutto il proprio cordoglio alla famiglia di Simone e unirsi al dolore dei componenti del coro. Dal 2010 la formazione aveva portato la musica vocale in città: il gruppo vocale Tourdion Ensemble è infatti nato dalla scuola di orientamento musicale del Corpo filarmonico che, con il patrocinio del Comune, ha deciso negli scorsi anni di dare vita alla classe di canto corale.

Sotto la guida proprio di Montecchia il coro aveva iniziato a prendere forma esibendosi nei vari eventi della città come “La Notte dei Musei”, il festival dei “Teatri Antichi Uniti”. Appuntamento fisso per i settempedani era anche l’ormai tradizionale “Concerto di San Valentino”, un evento musicale ideato dal gruppo vocale per festeggiare gli innamorati e non solo. 

Tra il 2019 ed il 2020 il gruppo vocale, sempre diretto dal maestro Simone Montecchia, ha collaborato ad una serie di eventi musicali con il coro della Bura di Tolentino. In occasione della patrona della musica, Santa Cecilia, il coro negli ultimi anni si è esibito insieme alla banda cittadina anche in un mini concerto dedicato agli anziani ospiti della Casa di riposo “Lazzarelli”.

Ad inizio di marzo il maestro aveva lasciato la direzione del Coro pur rimanendo legato ad esso di cui era veramente parte integrante.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Willem de Kooning e l’Italia

Alle Gallerie dell’Accademia  di Venezia (tutti i giorni dalle 8.15 alle 19.15, tranne il lunedì 8.15-14, aperta fino al 15 settembre) è stata inaugurata la

Residenze digitali, Amat premia un fanese

Premiata la creatività marchigiana nella quinta edizione di Residenze Digitali, una chiamata nazionale agli artisti della scena contemporanea che vogliano espandere i propri confini esplorando lo spazio

Claudio Bisio, come raccontarsi male

Martedì 23 e mercoledì 24 aprile, alle ore 21.15, salirà sul palco del teatro Rossini di Civitanova Marche un Claudio Bisio accattivante, carismatico e irriverente con La mia vita