Marche, ragazzi a tutela del bene comune? Ci sto!

​​Si chiama “Ci Sto? Affare Fatica! – Facciamo il bene comune”​. Al progetto rivolto ai marchigiani tra 16 e 21 anni, finanziato dalla Regione Marche e coordinato da Csv Marche (Centro servizi per il volontariato), hanno aderito 63 Comuni marchigiani. ​Da metà giugno fino alla fine di luglio ​saranno questi ragazzi i protagonisti di attività a cura del bene comune. 

“Ci Sto? Affare Fatica! – Facciamo il bene comune” ​si finanzia con i 340mila euro della Regione e attraverso ​la Fondazione Cariverona​. Il progetto, presentato dall’assessore alle Politiche Giovanili​, e dal Presidente di Csv Marche​, Simone Bucchi,​ può essere consultato nei suoi dettagli su  www.cistoaffarefatica.it sono aperte le iscrizioni. Tra le adesioni molte sono di piccoli Comuni dell’entroterra, alcuni nell’area del cratere.​ Bucchi ha sottolineato che il progetto alla sua seconda edizione “è notevolmente cresciuto soprattutto nei territori situati nell’entroterra ai quali abbiamo voluto porre particolare attenzione​”.

Dal canto suo la Latini ha parlato di “progetto bellissimo” che “mette al centro le nuove generazioni​. Dedicheranno del tempo libero a prendersi cura del bene comune, non c’è niente di più bello che educare le nuove generazioni a sentirsi parte di una collettività”.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima