Domani la città si “spegne” per mezzora

Domani i Comuni andranno “in blackout” per mezzora per protestare contro il caro bollette. All’iniziativa “Luci spente nei Comuni” lanciata dall’Anci partecipa anche Civitanova. L’amministrazione ha scelto di spegnere, come luogo simbolico per la protesta, l’illuminazione di piazza XX Settembre e dei giardini di piazza dalle 20,30 alle 21. Le amministrazioni comunali attendono un intervento del Governo, poiché è stato stimato un aggravio di almeno 550 milioni di euro, su una spesa complessiva annua per l’energia elettrica che oscilla tra 1,6 e 1,8 miliardi di euro. 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima