I due meravigliosi giorni di Budapest in Maglia Rosa

L’olandese “volante” Mathieu van der Poel (nonno famoso, è l’ex campione Raymond Poulidor) è riuscito a tenersi la Maglia Rosa. La tappa a cronometro di oggi, di 9 chilometri e 200 metri, è partita da Piazza degli Eroi e l’arrivo per i corridori è stato nel centro storico di Buda: sfondo asfaltato, dopo una parte corsa sul pavè. Il mondo ha (ri)ammirato Budapest e capito la sua voglia di bici. L’eroe locale delle due ruote, Attila Valter, che l’anno scorso ha pure indossato La Rosa, è stato osannato ieri durante tutto il percorso. Grande successo di pubblico in questi due giorni. “L’Ungheria ha dimostrato di essere la terra del ciclismo” ha detto Valter.

La tappa di domani

Oggi ha resistito all’inglese Simon Yates, vinvitore della cronometro disputata tutta nella capitale ungherese. Ieri si è andato a prendere la tappa sui cinque chilometri in salita che portano a Visegrad (195 chilometri in tutto da Budapest) sconfiggendo l’eritreo Girmay. Domani ultima tappa ungherese sul Balaton (vedi illustrazione), poi un giorno di riposo. Da martedì il tour sarà in Sicilia. 

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima