La bellezza della Repubblica Ceca. Ecco i 14 siti Unesco (e i luoghi in lista d’attesa)

(articolo di Andrea Marchione, Console Onorario della Repubblica Ceca in Italia) – Pur essendo un Paese non eccessivamente esteso, la Repubblica Ceca conta ben 14 siti UNESCO e altri 14 in lista di candidatura. Sono tutti di una bellezza tale da mozzare il fiato e sono ricchi di una storia emozionante e di tradizioni suggestive. Tutto sommato è possibile visitarli tutti e 14 nel corso di un solo viaggio, a patto di avere a disposizione tra 7 e 10 giorni. Ve li elenco e ve ne mostro anche qualche foto.

1) Il centro storico di Praga (in particolare Il Castello, La Cattedrale di San Vito, La piazza di Hradčany di fronte al castello, Il Palazzo Valdštejn, Il Ponte Carlo, La rotonda romanica della Santa Croce, Le arcate che circondano Piazza della Città Vecchia, La chiesa di Týn, La chiesa di San Giacomo nella Città Vecchia, La sinagoga vecchio-nuova nel quartiere ebraico, Gli edifici del tardo XIX secolo e la pianta cittadina medievale della Città Nuova.

2) Il centro storico di Český Krumlov

3) Il centro storico di Telč

4) La chiesa di San Giovanni Nepomuceno di Zelená Hora

5) La cattedrale di Santa Barbara e la chiesa di Nostra Signora di Sedlec di Kutná Hora

6) Il paesaggio culturale di Lednice-Valtice

7) I giardini ed il castello di Kroměříž

8) Il castello di Litomyšl

9) Villaggio di Holašovice

10) La Colonna della Santissima Trinità di Olomouc

11) Villa Tugendhat a Brno

12) Il quartiere ebraico e la basilica di San Procopio di Třebíč

13) Panorama culturale per l’allevamento e l’addestramento dei cavalli da cerimonia a Kladruby nad Labem

14) Il paesaggio culturale delle miniere di Erzgebirge/Krušnohoří.

I monumenti in lizza per le future candidature sono: Le case rinascimentali di Slavonice, Le fabbriche di carta a Velké Losiny, La rete dei laghi da pesca Třeboň, Il Paradiso Boemo, I luoghi della Grande Moravia insediamento fortificato slavo di Mikulčice, I complessi industriali ad Ostrava, La fortezza di Terezín, Le terme di Luhacovice, Le sculture in pietra vicino Kuks, Il castello di Karlštejn, L’estensione del sito “Centro storico di Praga”, L’hotel e il trasmettitore sulla cima della montagna di Ještěd, Žatec la città del luppolo e, in ultimo, Il triangolo termale boemo.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Valeriano Trubbiani ritrova la sua Città

(articolo di Maurizio Verdenelli) – Valeriano, il ragazzo di Villa Potenza, ritorna a Macerata. L’allievo dello scultore ‘del marmo’ De Angelis, varca quei pesanti Cancelli