“Il costo dell’aria condizionata sia pagato come extra dai clienti”. Proposta shock di un albergo a Rimini

Se le bollette costano il triplo, alcuni albergatori di Rimini stanno pensando di scaricare parte del costo sui clienti. Una proposta shock che ha fatto il giro d’Italia e creato polemiche. “Impensabile, si intaccherebbe la qualità dell’offerta turistica. Siamo ritornati ai tempi in cui si doveva pagare il telecomando per la televisione?” è stata la reazione delle associazioni di categoria.

Ma le soluzioni sono poche e gli alberghi, almeno parte delle strutture, vecchi. Se non si possono aumentare i prezzi delle camere, l’unica soluzione è un intervento strutturale da parte del Governo. Che dovrà esserci. A scatenare i pareri una dichiarazione della famiglia Pazzini, titolare di due hotel riminesi, Gioia e Confort: “Stiamo pensando di mettere l’aria condizionata a pagamento dal prossimo anno: qualche euro al giorno per chi la vuole così da coprire quello che è il costo per noi”.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

L’esodo che verrà

Senza acqua nè luce, nella capitale come nelle città più importanti del Paese, molti ucraini lasceranno, almeno per l’inverno, le proprie case. Si prevede che prima