“Il costo dell’aria condizionata sia pagato come extra dai clienti”. Proposta shock di un albergo a Rimini

Se le bollette costano il triplo, alcuni albergatori di Rimini stanno pensando di scaricare parte del costo sui clienti. Una proposta shock che ha fatto il giro d’Italia e creato polemiche. “Impensabile, si intaccherebbe la qualità dell’offerta turistica. Siamo ritornati ai tempi in cui si doveva pagare il telecomando per la televisione?” è stata la reazione delle associazioni di categoria.

Ma le soluzioni sono poche e gli alberghi, almeno parte delle strutture, vecchi. Se non si possono aumentare i prezzi delle camere, l’unica soluzione è un intervento strutturale da parte del Governo. Che dovrà esserci. A scatenare i pareri una dichiarazione della famiglia Pazzini, titolare di due hotel riminesi, Gioia e Confort: “Stiamo pensando di mettere l’aria condizionata a pagamento dal prossimo anno: qualche euro al giorno per chi la vuole così da coprire quello che è il costo per noi”.

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

A Civitanova l’antologia di Sauro Cecchi

Dal 21 aprile al 5 maggio, l’ex chiesa di Sant’Agostino di Civitanova Alta ospiterà “Antology”, la mostra dell’artista marchigiano Sauro Cecchi, patrocinata dal Comune di