“Ficana terra di mezzo”, a Macerata il Festival della sostenibilità

Torna il festival “Ficana terra di mezzo”, arrivato alla sua ottava edizione. Il Piccolo festival della sostenibilità” si svolgerà all’Ecomuseo delle Case di Terra Villa Ficana e dintorni, a Macerata. 

L’Ecomuseo Villa Ficana, gestito dall’Associazione Gruca, è oggi un esempio di sostenibilità ambientale, sociale e culturale che promuove e diffonde – attraverso l’arte, la cultura, la tradizione – idee e buone pratiche sul tema della sostenibilità nella sua visione più ampia, incentivando nella cittadinanza una sensibilità comune per tutelare e valorizzare il territorio e il patrimonio materiale e immateriale. Finalità del progetto quest’anno è anche coinvolgere nell’organizzazione e nella gestione del festival i giovani, incentivando la partecipazione alla vita sociale attraverso la collaborazione con le realtà associative del territorio e con il team di volontari che opera all’Ecomuseo. Arte, architettura, buon cibo, workshop e momenti di aggregazione e convivialità per promuovere uno sviluppo territoriale partecipato e compatibile. 

Numerosi gli eventi in programma tra il 15 e il 23 giugno, focalizzati proprio sul tema della sostenibilità ambientale, sociale e culturale e finalizzati a incentivare una sensibilità comune per la realizzazione di buone pratiche per tutelare e valorizzare il nostro territorio. Il calendario degli eventi prevede:

  • 15/6 ore 17.30 inaugurazione mostra fotografica di quartiere “Tiriamo fuori le foto dai cassetti personaggi, volti e storie”, in collaborazione con l’Associazione Reteviva – Circolo ricreativo Santa Croce, Viale Indipendenza 71, Macerata – Attività gratuita 
  • 16/06 ore 16.30visita guidata al borgo – Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/wFyysxssfAy8c7Ws6
  • 16/06 ore 18.30 – Laboratorio-spettacolo “Voce del verbo Alveare” a cura di Teatro Rebis – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata – Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/k5bNfaH9Pkk9oe3u7
  • 18/06 ore 16 – “TIME TO MOVE: mobilità europea, formazione, lavoro – Incontro informativo sulle opportunità per i giovani – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata.  Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link   https://forms.gle/TWhnoWWnS8ar8cZu6
  • 18/06 ore 18 – “Scarabocchi & terapia – Incontro informale a base di fogli, colori e un buon terapista” a cura del Dr. Antonio Cervigni, Psicologo – Circolo ricreativo Santa Croce, Viale Indipendenza 71, Macerata – Durata: 1h e 30 circa. Posti limitati – Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/Kp47kLTpT1s3pUN49
  • 19/06 ore 16 – SPAZIO CREATIVO: realizziamo un giardino sostenibile di comunità – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata – Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/brvS9ahqcS6xwr8g7
  • 20/6 ore 17.00 – “NeAt Gala” – sfilata sociale con abiti di seconda mano dell’Emporio Solidale, in collaborazione con l’Associazione I nuovi amici – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata.    Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/mvxZJnhRDY4ep3Nw8
  • 20/06 ore 18 – visita all’Emporio Solidale 
  • 21/06 ore 21.00 – degustazione offerta dalla distilleria Varnelli come introduzione a 
  • ore 21.30 – “VERGARE E FATE CAPRINE” UN RACCONTO SUL SALTARELLO FATTO DI NOTE, PASSI E COMPAGNIA BELLA  di Tea Fonzi “Buontea” e  Tommaso Gagliardini – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata.  Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/uxy6MSfd8yFjQb3bA
  • 22/06 ore 16.00 – “Wikigita” – uscita fotografica a Borgo Ficana – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata. Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link  https://forms.gle/smVZCtYyQQTMCPnt9
  • 22/06 ore 17 – “Erborizzazione Urbana Di San Giovanni e preparazione di un liquore estemporaneo” – cura del Dr Antonio Greco di Herbartem – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata.  Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/n2yairejhPgnYrAF7
  • 23/06 ore 16.30 visita guidata al borgo – Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/wFyysxssfAy8c7Ws6
  • 23/06 ore 16.30/20 – Swap party “Porta un libro & prendi un libro” in collaborazione con l’Associazione I Nuovi Amici – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata.  Attività gratuita 
  • 23/06 ore 17.00/19 – EN PLEIN AIR laboratorio di pittura con pigmenti naturali, a cura dell’artista visuale Daria Carpineti – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata. –  Attività gratuita con prenotazione obbligatoria al link https://forms.gle/mj32ec9vxiLefAtHA 
  • 23/06 dalle ore 19.00 Aperitivo sostenibile con prodotti locali

Il 27 giugno alle ore 18.30 verrà invece inaugurata l’esposizione del “Racconto per immagini del Festival Ficana Terra di Mezzo” – Ecomuseo Villa Ficana, Borgo S. Croce, Macerata – Attività gratuita

Tutti i giorni presso l’Ecomuseo Villa Ficana: campagna riaccolta dei cellulari usati – Jane Goodall Institute

Gli eventi sono ad ingresso gratuito, alcuni con prenotazione obbligatoria.

Sono destinati ai giovani dai 14 ai 35 anni delle Marche e a tutti coloro che hanno a cuore gli argomenti trattati!

Il Festival rientra nelle attività del Progetto Neetless (CUP I19I23000490009) ed è finanziato all’interno dell’Avviso Pubblico per la presentazione di proposte progettuali di emersione e riattivazione dei giovani NEET “LINK! Connettiamo i giovani al futuro” promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche giovanili e del Servizio Civile Universale in collaborazione con ANCI e riservato ai Comuni ed alle Unioni di Comuni

Maggiori informazioni e modalità di prenotazione per gli eventi sui siti www.gruca.it  www.ecomuseoficana.it e sulle pagine facebook e instagram di Gruca e dell’Ecomuseo.  

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
On Key

Related Posts

Nell’olimpo della Dea

(articolo di Giovanni Rodolfi) – Quanti anni sono passati dalla partita contro il Malines. Quante cose sono cambiate. Quanti tifosi sono passati. Di fatto c’è